Greve in Chianti

Un paradiso per gli amanti del verde

La storia di Greve è fortemente collegata con il bellissimo Castello di Montefioralle, situato sopra la città.

Questo piccolo borgo fortificato è un vero e proprio gioiello, in cui ti troverai a camminare lungo strette stradine lastricate, tra case e muri in pietra che si snodano intorno all’antico castello, nucleo originario del villaggio.

Offre degli scorci straordinari e un panorama da perdere il fiato.

Qui nacque un altro famosissimo esploratore, Amerigo Vespucci.

La sua casa ancestrale è situata lungo la via principale, ed è distinguibile soltanto dallo stemma di famiglia, rappresentante una vespa sopra la porta di ingresso.

Al centro di Greve in Chianti si trova Piazza Matteotti: il punto di riferimento principale di Greve e, sebbene non sia una vera e propria “piazza”, costituisce il centro focale della città.

Ciò che rende questo luogo particolare (a parte la sua strana forma) è il portico che delinea tre dei lati della piazza, che funge da “cornice” per i negozi, le botteghe artigiane ed i ristoranti situati sotto le arcate.
Alcuni di questi negozi sono particolarmente famosi: attraggono l’attenzione sia di turisti che abitanti del posto per la loro qualità e diversità nell’offerta.

Un altro edificio situato sulla piazza è il Palazzo del Comune, in stile rinascimentale; accanto, nel mezzo della piazza, è situata l’imponente statua di Giovanni da Verrazzano, famoso esploratore che scoprì la Hudson Bay di New York e che nacque proprio a pochi chilometri a nord di Greve.

Sul lato opposto alla piazza rispetto al palazzo comunale è situata la Chiesa di Santa Croce, dalla facciata neo-classica.

A pochi passi dalla chiesa, si trova anche il Museo di Arte Sacra, situato in quello che prima era l’ospedale di San Francesco, dove è possibile ammirare l’altare originale dell’oratorio annesso, caratterizzato da uno splendido gruppo di sculture in terracotta colorata ed altri importanti capolavori.

Un altro museo che ogni amante del vino dovrebbe visitare è il Museo del Vino.
Particolarmente interessante è la Pieve di San Cresci, nascosta nel paesaggio che circonda Greve.

Continua con la scoperta del Chianti…

Castello di Brolio

Castello di Brolio

Castello di Brolio Tra mille colori e sfumature, morbide colline, valli vellutate e fitti boschiIl Castello di Brolio appartiene alla famiglia Ricasoli dal 1141. Nel corso dei secoli, ha subìto distruzioni in numerose battaglie di cui porta ancora i segni. Il castello...

Castello di Cacchiano

Castello di Cacchiano

Castello di Cacchiano Nella parte a sud del Chianti, immerso in ettari di oliveti e vignetiIl Castello di Cacchiano fu fondato nel X secolo dalla famiglia Ricasoli. Da più di mille anni i Ricasoli, la cui prestigiosa nobiltà feudale di origine longobarda risale...

Pieve Romanica di San Polo in Rosso

Pieve Romanica di San Polo in Rosso

Pieve Romanica di San Polo in Rosso Le sue forme ricordano uno strano connubio fra sacro e militarescoDi grande interesse artistico è la pieve di San Polo in Rosso, menzionata già avanti il Mille come proprietà della famiglia Firidolfi, poi Ricasoli. Nonostante i...

Translate »